WeCreativez WhatsApp Support
Il team di assistenza è qui per rispondere alle tue domande. Chiedici qualsiasi cosa!
Ciao, posso aitarti?

LEGO MOCHEADZ IMPERO ROMANO PACK 3

208.00219.00

In stock

Pack n.3
n.1 Giulio Cesare
n.1 Generale Nero
n.1 Gladiatore
n.1 Aquilifero
n.1 Capitano Romano
n.1 Centurione
n.1 Legionario
PCS: 941

Design By: A. Pongetti

208.00219.00

Descrizione

Gaio Giulio Cesare (in latino: Gaius Iulius Caesar; Roma, 13 luglio 101 a.C. o 12 luglio 100 a.C. – Roma, 15 marzo 44 a.C.) è stato un militare, console, dittatore, pontefice massimo, oratore e scrittore romano, considerato uno dei personaggi più importanti e influenti della storia.Ebbe un ruolo fondamentale nella transizione del sistema di governo dalla forma repubblicana a quella imperiale. Fu dittatore (dictator) di Roma alla fine del 49 a.C., nel 47 a.C., nel 46 a.C. con carica decennale e dal 44 a.C. come dittatore perpetuo, e per questo ritenuto da Svetonio il primo dei dodici Cesari, in seguito sinonimo di imperatore romano.

Il Generale Nero è ispirato all’Imperatore Commodo passato alla storia per la sua stravaganze, crudeltà e depravazione. Odiato da tutta la politica per il suo fare da despota non eccelleva nell’arte della guerra ma si guadagno il consenso dell’esercito elargendo ingenti somme di denaro e quello del popolo combattendo coi gladiatori in incontro palesemente truccati. La sua fine fu per mano del suo maestro di lotta che ne conosceva che evidentemente ne conosceva il reale valore.

Il gladiatore era un particolare lottatore dell’antica Roma. Il nome deriva da gladio, una piccola spada corta usata molto spesso nei combattimenti. La pratica dei duelli tra gladiatori proviene dall’Etruria e, come molti altri aspetti della cultura etrusca, anche questo fu adottato dai Romani. La sua origine è da ricollegare all’istituzione del cosiddetto munus, un “dovere”, un “obbligo”, una munificenza privata di fornire un servizio o un contributo alla sua comunità. Nell’antica Roma, i munera erano quindi le opere pubbliche realizzate per il bene del popolo romano da soggetti facoltosi e di alto rango. I munera si differenziavano invece dai Ludi, “giochi”, spettacoli sponsorizzati dallo Stato. I munera gladiatoria, in particolare, erano dovuti all’abitudine dei personaggi più facoltosi di offrire al popolo, a proprie spese, pubblici spettacoli in occasione di particolari circostanze, per esempio duelli all’ultimo sangue fra schiavi in occasione del funerale di qualche congiunto. I munera potevano essere ordinaria, previsti cioè in occasione di certe festività, o extraordinaria per celebrare particolari occasioni.

L’aquilifero (in latino: aqvilifer, deriva da aquila e letteralmente “colui che porta l’aquila” riconosciuto anche come “l’aquila in persona”) era il soldato incaricato di portare in battaglia l’aquila delle legioni romane, che tutti i soldati dovevano proteggere anche a costo della vita. L’aquila era infatti quanto di più prezioso aveva la legione e la sua perdita era considerata un’immane disgrazia. Faceva parte di quel ristretto gruppo di sotto-ufficiali chiamati principales.

Il Capitano Romano, fondamentale punto di congiunzione tra le truppe semplici e l’elite dei generali, impartiva direttamente gli ordini sul campo di battaglia. Era anche fondamentale per mantenere la disciplina e il rispetto dei generali che erano spesso visti piu come politici.Temibili e velocissimi in battaglia erano temuti anche all’interno della Roma stessa, grazie al loro lungo mantello rosso erano in grado di nascondere affilate armi bianche per compiere nel segreto e nel silenziono il volere dell’impero.

Il centurione, (in latino centurio; hekatontarchos; che Polibio definisce anche ordinum ductor) era uno dei gradi della catena di comando nell’Esercito romano, a capo di una centuria, paragonabile ai moderni ufficiali di grado intermedio (come i capitani a capo di una compagnia).

Il legionario romano era il fante che faceva parte della legione romana. I Romani dovettero affrontare svariate popolazioni che adottavano metodi di combattimento differenti tra loro; questo influì sia sull’organizzazione e sulla struttura della legione, sia sul tipo di armamento utilizzato. Il legionario è sempre stato fonte di ispirazione e modello dal punto di vista militare per le proprie capacità, la propria esperienza ed efficienza. In questa voce è trattata la vita del legionario dell’antica Roma dal momento del suo reclutamento al congedo, ed è analizzato il complesso evolversi dell’armamento dall’epoca monarchica alla crisi dell’impero.

Sei un appassionato dell’Antica Roma? Cosa aspetti, costruisci subito e comincia a creare il tuo personale esercito!
Scegli tu chi ne farà parte, come quantità e come ordine gerarchico, divertiti a collezionarli tutti!

Pack n.3 include:

n.1 Giulio Cesare
n.1 Generale Nero
n.1 Gladiatore
n.1 Aquilifero
n.1 Capitano Romano
n.1 Centurione
n.1 Legionario

PCS: 941
(Original Lego® bricks)
Istruzioni in PDF

Designed by A. Pongetti

Per maggiori informazioni sulle temempistiche di evasione ordine, visitate Pagamenti & Spedizioni

Le foto sono puramente indicative, il prodotto finale potrebbe avere piccole variazioni in base alla disponibilità dei pezzi sul mercato.

GDPR COOKIE POLICY

Per poter gestire al meglio la tua navigazione su questo sito verranno temporaneamente memorizzate alcune informazioni in piccoli file di testo denominati cookie. È molto importante che tu sia informato e che accetti la politica sulla privacy e sui cookie di questo sito Web. Per ulteriori informazioni, leggi la nostra politica sulla privacy e sui cookie.

Shop By Departments